LEO AMICI

Leo Amici


Storia-Lago-04-300x225

Leo Amici nasce ad Allumiere (Roma) il 7 ottobre 1923.
Frequenta la scuola solo fino alla terza elementare. Partecipa alla seconda guerra mondiale arruolato in marina. È minatore in Francia, operaio nelle ferrovie e commerciante. È conosciuto come persona semplice, umile, caritatevole e soprattutto per il suo esempio di fede. Negli anni ‘60 e ‘70 è a Civitavecchia dove riceve nella sua casa le centinaia di persone che da ogni parte vi confluiscono per chiedergli aiuto.
Leo Amici trasmette a tutti coloro che incontra i valori della pace, dell’amore e della fratellanza. Indica nella fede e nella certezza di Dio le basi più solide per la realizzazione di se stessi e delle proprie famiglie.

Rafforzandone lo spirito guarisce numerosi malati. A chi vuole ripagare in denaro il favore ricevuto, risponde: “Tu sai a chi darli. Quando sei guarito, felice e ami il tuo prossimo, tu mi hai ripagato“. Compie lunghi viaggi continuando ovunque a fare del bene. Tiene riunioni a porte aperte in Italia, ma anche in Europa, Africa, Australia e Americhe. Leo Amici, inoltre, recupera centinaia di ragazzi tossicodipendenti.

Storia-Lago-01-300x225


Nel 1982 da vita al suo progetto al Lago di Monte Colombo, un insieme di strutture da lasciare a beneficio dell’umanità, da devolvere in fondazione: una clinica, una casa per bambini abbandonati, una casa per anziani e strutture per la socializzazione dei giovani.
Nel 1983 insieme a numerose famiglie e giovani che condividono il suo progetto umanitario, istituisce l’Associazione di volontariato Dare, un’opera laica di solidarietà.
Nel 1985 forma la Compagnia Teatrale e la casa di produzione televisiva Ralac. Gira il film “La verità di un ragazzo” di cui è autore e regista. Nello stesso anno è fautore del record mondiale di immersione in apnea di Angela Bandini e ne realizza il relativo documentario. Nel 1986 dà vita al musical di Carlo Tedeschi “Sicuramente Amici”.

Muore a Monte Colombo il 16 aprile 1986.

ENTRA NEL SITO